top of page

La Ribollita toscana

La Ribollita è un tipico piatto "povero" della tradizione toscana a base di pane e verdure. Un tempo le contadine ne cucinavano una gran quantità (soprattutto il venerdì, essendo un piatto magro) che poi veniva "ribollito" nei giorni successivi. Da qui il nome di ribollita, proprio perchè la vera zuppa si riscalda due volte, ed è ancora più buona.


Per 4-6 persone:

  • 1 cipolla dorata

  • 2 carote

  • 1 costa di sedano

  • 200 g di cavolo nero

  • 100 g di verza

  • 150 g di zucca

  • 100 g di fagioli cannellini

  • 1 litro e mezzo di acqua di cottura dei cannellini

  • un pezzetto di alga kombu

  • un rametto di rosmarino, 1 foglia di salvia

  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva

  • sale q.b.

  • pane integrale raffermo tostato

  1. Fai ammollare i fagioli per una notte con l'alga kombu (serve a limitare il gonfiore che può essere causato dai fagioli). Elimina l'acqua di ammollo, sciacqua i fagioli e cuocili in abbondante acqua (con l'alga) per circa un'ora, salandoli a fine cottura.

  2. Nel frattempo trita finemente la cipolla e falla appassire in poco olio e acqua. Unisci le carote, il sedano e la zucca a dadini, un pò di sale, e cuoci a fiamma dolce per qualche minuto.

  3. Unisci il cavolo nero (privato della costa centrale) e la verza tagliati a striscioline. Trita le erbe aromatiche e aggiungi anche quelle. Versa l'acqua di cottura del cannellini e fai cuocere a fiamma dolce per circa un'ora aggiungendo acqua se occorre. Gli ultimi 10 minuti aggiungi i fagioli e regola di sale.

  4. Metti in ogni piatto 2 fette di pane tostato, versa sopra la zuppa fumante, un filo d'olio crudo e servi subito.


23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page