top of page
  • versolatodaniela

Lasagne alla ligure

Questo è in assoluto il piatto preferito di mia figlia Veronica. Ogni volta che lo preparo lei ne chiede il bis (se non tris!!).

E' una lasagna della cucina tradizionale ligure ma, come al solito, a me piace alleggerire e personalizzare, togliere o sostituire, e il risultato è una lasagna super leggera ma ricca di gusto. Per cui, anche se ne mangi una doppia porzione, non ti sentirai per nulla appesantito.

Veronica, questo piatto è per te!


Per 6/8 persone:

  • 250 g di lasagne sottili all'uovo

  • 400 g di taccole o fagiolini verdi

  • 80 g di feta greca

  • 1 spicchio d'aglio

  • 20 g di parmigiano grattugiato

  • 20 g di pistacchi tritati


Per il pesto:

  • 60 g di basilico

  • 40 g di anacardi non salati

  • 2 cucchiai di lievito in scaglie

  • 2-3 cucchiai di olio extravergine d'oliva

  • sale marino integrale qb


Per la besciamella:

  • 650 ml di latte di soia

  • 350 ml di latte di riso

  • 40 g di farina di riso

  • 20 g di farina semintegrale tipo 2

  • 60 ml di olio extravergine d'oliva

  • pizzico di noce moscata

  • sale marino integrale qb

  1. Spunta le taccole (o i fagiolini) e falle lessare in acqua bollente salata per 8-10 minuti. Scolale, stendile su un piatto a raffreddare, poi tagliale a tacchetti di circa 1 cm.

  2. In una padella antiaderente fai imbiondire in poco olio uno spicchio d'aglio schiacciato (che poi toglierai), versa le taccole e falle insaporire per 1 o 2 minuti con un pizzico di sale. Tieni da parte.

  3. Ora prepara il pesto. Metti in un mixer le foglie di basilico lavate, gli anacardi, il lievito, il sale e l'olio e frulla per bene. Se il pesto risultasse troppo denso, aggiungi un cucchiaio di acqua.

  4. Prepara la besciamella: stempera a freddo le farine nell'olio, aggiungi il latte, mescola bene con una frusta per evitare grumi, poi accendi il fuoco. Porta a ebollizione e cuoci per qualche minuto. Insaporisci con il sale e noce moscata grattugiata.

  5. In una pirofila leggermente unta distribuisci qualche cucchiaiata di besciamella e poi comincia ad alternare strati di sfoglia, qualche cucchiaio di taccole, qualche cucchiaino di pesto, e poca feta sbriciolata. Dovrai fare almeno 3-4 strati.

  6. Termina l'ultimo strato con la sfoglia, ricopri di besciamella, distribuisci le ultime taccole, i pistacchi tritati grossolanamente e una spolverata di parmigiano grattugiato.

  7. Metti a cuocere in forno ventilato a 180°C per circa 20 minuti, poi alza la temperatura a 230°C e fai gratinare per 5 minuti fino a che in superficie non si sarà formata una crosticina dorata e croccante.



682 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page