top of page

Minestra di quinoa e romanesco

A cena cerco sempre di stare leggera, e questa minestra è l'ideale per nutrirmi e favorire una buona digestione e un buon sonno. La quinoa, priva di glutine, è perfetta nelle zuppe perchè le addensa senza appesantire. Puoi aggiungerla in cottura alla minestra, oppure prepararne un pò di più in anticipo e tenerla in frigo dentro un vaso di vetro, per due o tre giorni. E' buona anche nelle insalate.


Per 4 persone:

  • 250 g di cavolo romanesco

  • 80 g di quinoa

  • 1 piccolo porro

  • 1 litro di brodo vegetale

  • 60 g di feta (facoltativa)

  • scorza grattugiata di mezzo limone bio

  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva

  1. Lava, taglia a rondelle il porro e fallo appassire in poco olio e acqua.

  2. Taglia il cavolfiore a cimette, lavalo bene e aggiungilo al porro.

  3. Risciacqua più volte la quinoa, per togliere il sapore amarognolo, e uniscila alle verdure. Copri con il brodo, porta a ebollizione e cuoci la minestra per 15 minuti o fino a quando la quinoa sarà cotta.

  4. Intanto taglia la feta a dadini e grattugia la scorza di limone.

  5. Distribuisci la minestra nei piatti, unisci qualche dadino di feta, un pizzico di scorza di limone e un filo d'olio crudo.


39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page